Gossip: origine del termine e Jane Austen

Da dove nasce il gossip?  Ma non te lo sei mai chiesto? 

Pensi che sia una prerogativa dei tempi moderni e, soprattutto, dei social?  Ti sbagli di grosso!

E ora ti spiegherò come mai!

Jane Austen e il Gossip

Hai presente Jane Austen? Quella scrittrice inglese che ha scritto libri come “Ragione e Sentimento” e “Orgoglio e Pregiudizio” ? Ecco tutto è nato da lei (o quasi)!

Jane Austen è nata nel 1775, nel sud dell’Inghilterra, da una famiglia di classe media con otto figli. I suoi libri sono denominati “Romanzi di Costume” perché sono basati sia sull’osservazione attenta della società sia sui dettagli di satira della società medesima.

Lei vive in un periodo turbolento, ma le guerre napoleoniche o la lotta d’Indipendenza Americana non compaiono mai nei suoi libri. Sono passati oltre duecento anni da quando ha scritto i suoi libri però appassionano ancora tantissimi lettori grazie al suo modo “particolare” di raccontare i pettegolezzi e soprattutto al senso dell’umorismo!

Alla Austen sono dedicate società letterarie e c’è perfino un termine specifico (janeites) per descrivere i suoi fan più accaniti.

Tutti i suoi romanzi seguono pressoché la medesima trama: giovani donne dalla piccola nobiltà, media borghesia, che cercano marito che porti loro stabilità economica quindi sufficiente ricchezza e uno status sociale.

Si noti però che la Austen non si sposo mai.

Adesso vorrei analizzare due suoi libri.

I libri di Jane Austen

 “Ragione e sentimento” , titolo originale “Sense and Sensibility” , è stato pubblicato nel 1811 con lo pseudonimo “A Lady” ed è la sua prima opera .

Descrive alla perfezione la società dell’epoca.

La vicenda ruota attorno a due sorelle: Elinor (19 anni) e Marianne (16 anni) , figlie del signor Dashwood e della sua seconda moglie, e il libro difatti si sarebbe dovuto intitolare “Elinor e Marianne”.

Marianne rappresenta il sentimento mentre Elinor la ragione.

Hanno anche una sorella più piccola Margaret e un fratellastro più grande di nome John.

Quando il padre muore la tenuta di famiglia passa a John e le donne della casa sono perciò in ristrettezze economiche.

Fortunatamente però un loro lontano parente affitta loro un cottage.

Il romanzo segue le ragazze nella loro nuova vita con le pene e le gioie amorose.

Il contrasto dei caratteri delle due sorelle e forte. Marianne si innamora follemente di Willoughby  che è un uomo affascinate con un grande segreto mentre Elinor cerca di accettare l’idea che il suo matrimonio con Mr Ferrars potrebbe essere impossibile. 

I soldi sono un tema importante nei romanzi di Austen. 

Le protagoniste, come già detto, non fanno soldi lavorando, ma con eredità o matrimoni. Alcune arrivano a sacrificare tutto per i soldi.

Mrs Ferrars, ad esempio, preferirebbe disconoscere i figli piuttosto che vederli sposati a una povera donna.

La priorità  di quella società è essere ben educati e a modo. Ma Austen mostra alcuni di loro che non lo sono per niente. Sempre Mrs Ferrars  ne è un buon esempio. Perché per apparire educata nasconde “qualcosa” a Marianne.

Uno dei motivi per cui i libri di Austen sono così popolari è che sono divertenti. La signora Jennings e la figlia sono amanti del gossip e ciò genera molto umorismo.

Stile, umorismo,critica sociale contraddistinguono questo suo primo romanzo. E’ il suo capolavoro e resta una pietra miliare della letteratura.

E’ scritto da una donna per le altre donne!

Un’altra opera a mio parere molto interessante è “Orgoglio e Pregiudizio”.

Questo romanzo narra la storia di un giovane, Mr Darcy, di buona famiglia e assai ricco che affitta una tenuta nell’ Hertfordshire e ciò provoca scompiglio nelle giovani fanciulle del paese poiché per tutte loro è un ottimo partito da sposare. 

Le protagoniste femminili sono le cinque figlie del signor e della signora Bennet. Questa famiglia è di più modeste estrazione sociale rispetto al giovane. 

Questo libro è stato pubblicato nel 1813 e il titolo originale è “Pride and Prejudice”.

Ma perché intitolarlo proprio “orgoglio e pregiudizio”? Che cosa significa? Per prima cosa si dica subito che i temi principali sono proprio l’orgoglio di classe di Mr Darcy e il pregiudizio di Miss Elizabeth Bennet. L’uomo è convinto di non poter ricevere alcun rifiuto, grazie alla sua ricchezza e alla sua posizione sociale; mentre la donna è fermamente convinta di comprendere una persona da ciò che si dice di lei.

Che messaggio ci vuole lasciare la Austen con questo libro? Vorrebbe che fosse possibile abbattere le barriere sociali e i pregiudizi così da poter far sì che le donne possano sentirsi consapevoli della propria intelligenza e del proprio potere.

Chi è il narratore in questo libro? Il narratore è onnisciente ed esterno!

Articolo scritto da:

MONICA PALAZZI