Come creare una SPA in casa [Guida]

Foto dell'autore

Come creare una SPA in casa [Guida]

Per creare una spa in casa bastano pochi e semplici passaggi così da poter fare un bel bagno rilassante che dia la possibilità di fare una pausa a tutto relax dopo una pesante giornata di lavoro.

Perché creare una SPA casalinga?

Gli impegni di lavoro e della famiglia e il tempo da dedicare a sé stessi è sempre troppo poco! Ed è un vero peccato! Almeno una volta alla settimana bisognerebbe riuscire a trasformare la doccia in una SPA casalinga per potersi rilassare davvero. Anche perché un bel bagno caldo fa un gran bene alla salute.

I benefici di una spa anche casalinga

I benefici di fare una SPA sono tanti. A livello circolatorio è ideale per quelle persone che stanno troppo sedute e le gambe saranno le prime ad avere qualche beneficio. L’acqua calda riesce a riportare il corpo alla stessa temperatura e con questo si ha un apporto ottimale per la circolazione del sangue.

E anche utile per coloro che hanno delle posture sbagliate, magari, dovute ai lavori domestici oppure alla posizione che si assume, anche involontariamente, stando seduti alla scrivania in ufficio.

Quale momento migliore per fare un bagno rilassante?

L’ideale è alla sera così da staccare la spina dopo una giornata impegnativa da tutto e da tutti incluso in continuo bip-bip del cellulare e le mille mail a cui dobbiamo sempre rispondere o le notifiche dei social.

Sicuramente anche solo guardare una superficie di acqua infonde un senso di pace e tranquillità perché l’acqua ha sempre rappresentato, fin dai tempi antichi, il simbolo di rinascita e di vita così come un validissimo antistress.

5 consigli utili per creare una SPA in casa

Sicuramente bisogna iniziare con qualche piccolo, ma allo stesso tempo importante accorgimento che certamente può fare la differenza.

Luci: non vanno accese quelle principali e, quindi, usare quelle sopra al lavandino dove c’è lo specchio oppure meglio ancora usare delle candele che andranno posizionate intorno alla vasca e si consiglia quelle profumate.

Profumare la stanza da bagno: oltre alle già menzionate candele usare anche dei diffusori o dei bastoncini profumati come quelli alla vaniglia oppure alla lavanda.

Temperatura: la gradazione ideale è intorno ai 37° o 38° e non di più in quanto questa è la temperatura ideale sia per rilassare la muscolatura sia per fare in modo che il corpo rilasci le tossine che si sono accumulate nella giornata.

Sottofondo Musicale: per tanti, magari non per tutti, per rilassarsi si ha bisogno di un po’ di musica e naturalmente il genere preferito varia da persona a persona e, difatti, per alcuni il top è quella classica mentre per altri l’ideale è quella italiana però quello che conta che sia soft e che riesca a trasmettere una sensazione di pace e benessere.

Le bolle si o no?  Se piacciono le bolle che bolle siano anche perché sono utili per mantenere la temperatura dell’acqua costante e per farne in maniera ottimale si possono acquistare le bombe da bagno oppure si possono fare in maniera più casalinga con bagnoschiuma ultra delicato altrimenti, in alternativa, per chi proprio non le ama si possono usare i sali.

Come prolungare gli effetti dei trattamenti SPA

Per prima cosa la durata del bagno non deve superare i 15 / 20 minuti di ammollo anche se la voglia di restare più a lungo nell’acqua tiepida sicuramente è tanta.

Secondariamente per fare un bel bagno tonificante l’ideale è quello di aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone o di pompelmo che è facilmente reperibile in qualsiasi erboristeria.

Mentre se lo scopo è quello di rilassare la muscolatura quelli più indicati sono quelli alla lavanda (magari aggiungendo anche dei fiori di lavanda) così come usare il bicarbonato di sodio e in questo secondo caso bisogna aggiungerne una mezza tazza e in questo modo si avrà indubbiamente un effetto defaticante.

E attenzione! In tutti i casi prima va fatta scendere l’acqua nella vasca e solo dopo vanno messi gli oli altrimenti si perdono i benefici degli oli in quanto vanno dispersi e quindi, in altre parole, si annullano.

E per ottenere un effetto drenante come fare? Semplice? Basta aggiungere del sale grosso! Sì, proprio quello che abitualmente viene usato in cucina! Il sale è l’ideale per combattere la ritenzione idrica ed anche la cellulite! In questo caso per ottenere un effetto ottimale come fare? Mettere un chilo di sale grosso, e che sia integrale, nell’acqua e restarci immersi per quindici minuti!

E per concludere come avere davvero un effetto SPA in casa?!

Successivamente si consiglia di massaggiare bene la pelle con un guanto di crine per tonificare la pelle.

Infine, si consiglia di posizionare l’accappatoio sul calorifero in modo che poi quando l’indosserai sarà tiepido così da prolungare l’effetto di benessere.

E per ultimo dopo essersi asciugati tamponandosi la pelle è quella di mettere una crema idratante e magari aver già pronta, in caldo, una bella tisana che andrà sorseggiata in tutta calma.

E certamente l’effetto SPA casalinga sarà assicurato.

Articolo scritto da:

MONICA PALAZZI