I teatri italiani più belli

Foto dell'autore

I teatri italiani più belli

In Italia ci sono 62 teatri e siamo la nazione a livello mondiale che ne ha di più. 

Questi teatri sono anche delle vere e proprie opere d’arte fatte da artisti di tutti i tempi! 

E allora quale periodo migliore per andare a scoprire uno (o più) di questi 62 teatri proprio in questo periodo vale a dire in concomitanza, o quasi, dell’inizio della stagione teatrale o lirica?

I teatri d’Italia e la loro storia

I primi a essere costruiti furono gli anfiteatri greci vale a dire degli immensi spazi che erano all’aperto con tutt’intorno delle gradinate dove il pubblico poteva sedersi per assistere alla manifestazione che lì si sarebbe svolta.

Uno tra i più rinomati è il Teatro Greco di Taormina dove ancora tutt’oggi, particolarmente, d’estate si mettono in scena, ad esempio, degli eventi musicali o spettacoli in genere.

Il più grande anfiteatro siciliano si trova a Siracusa mentre ad Agrigento si trova il teatro greco con la platea di circa 100 metri di diametro.

E come non menzionare in quest’elenco di teatri italiani l’Arena di Verona? L’Arena di Verona può ospitare fino a 15.000 persone dove ancora si svolgono delle manifestazioni o dei concerti.

Ora passiamo ai teatri stabili coperti dell’epoca moderna e tra gli altri va menzionato sicuramente l’Olimpico di Vicenza che è l’ultima opera di Palladio che è stato uno dei più importanti architetti rinascimentali. 

Si tratta del teatro coperto più antico a livello mondiale in quanto la sua realizzazione risale al 1585 e da una trentina di anni è pure Patrimonio dell’Unesco. 

Questo teatro ha un’acustica meravigliosa che è rimasta intatta nel corso dei secoli. L’interno tuttavia richiama l’ambientazione dei teatri classici all’aperto.

Ma quando nesce il teatro all’italiana?

Il teatro cosiddetto all’Italiana nasce tra il Sette e l’Ottocento e si caratterizza per la sala a ferro di cavallo con interno a palchi e non più con le gradinate.

E uno dei più importanti esempi di tale stile è il Piermarini di Milano ossia la Scala che fu inaugurata nel 1778 in chiaro stile neoclassico e non si scordi che fu anche bombardato durante la Seconda Guerra Mondiale, e più recentemente ha avuto una grande ristrutturazione dopo la quale, nel 2004, è stata riaperta per presentarsi al pubblico più bello che mai. Si ricorda che alla Scala, tra gli altri, si è esibita anche Maria Callas.

Curiosità sui teatri italiani

Qual è il più antico teatro italiano?

Il teatro più antico in Italia è senza ombra di dubbio il San Carlo di Napoli che fu fondato nel 1737 per opera di Carlo di Borbone per rappresentare la grandezza di Napoli ed ha più di 3000 posti a sedere.

In quale Teatro si fa il concerto di Capodanno?

Degno di nota anche la Fenice di Venezia non fosse che è andato distrutto per ben due volte dagli incendi (1836 e 1996) e altrettante volte è stato ricostruito minuziosamente tanto che ancora oggi si possono ammirare gli stessi stucchi, intagli, dipinti e tutti quanti sono quelli originali. Ed è qui che tutti i Capodanni si svolge il classico concerto di Capodanno che è trasmesso in mondovisione.

E altri teatri italiani famosi?

Nel teatro Massimo di Palermo si sono girate alcune scene del film il Padrino di Francis Ford Coppola. Senza scordare che questo teatro ha un’acustica meravigliosa ed è una pietra miliare tra tutte le architetture dell’isola.

E a Firenze si trova la Pergola che risale al XVII secolo quando era ancora in legno e fu proprio qui che vennero introdotti i palchetti, forse, per fare in modo che le varie famiglie nobili almeno a teatro non litigassero. Dal 1925 è monumento nazionale ed è sede della Fondazione Teatro della Toscana.

Il Petruzzelli di Bari che è uno dei pochi teatri d’opera a essere di un privato. Durante la seconda Guerra Mondiale quando la città divenne il centro strategico per gli alleati proprio questo teatro divenne uno spazio per l’intrattenimento delle truppe e ciò è ben rappresentato nel Film “Polvere di Stelle” con Monica Vitti e Alberto Sordi.

Il Teatro Regio di Parma in stile neoclassico che fu voluto dalla Duchessa Maria Luigia D’Amburgo Lorena ossia la moglie di Napoleone.

A Cosenza si trova il teatro dedicato a Alfonso Rendano che fu un importante compositore e la cui storia del teatro ha origini antiche in quanto parliamo almeno del periodo Rinascimentale mentre oggi è il centro vibrante delle attività culturali di tutta la Calabria.

Concludo con una particolarità!

Le Marche sono la regione con la più alta concentrazione di teatri storici in quanto se ne arrivano a contare un centinaio tra grandi, medi e piccini.

Per avere informazioni più dettagliate sui teatri presenti sul territorio italiano consultare il sito internet https://www.teatro.it/teatri

Articolo scritto da:

MONICA PALAZZI