Quale è il momento migliore per fare un bagno caldo per dormire meglio

Quale è il momento migliore per fare un bagno caldo per dormire meglio Fare una doccia o un bagno caldo prima di andare a dormire è un modo noto per migliorare il sonno, ma qual è il momento migliore per farlo? Scopritelo leggendo l’articolo.

A cosa serve

Un bagno o doccia calda può aiutarci a rilassarci, il motivo è che la nostra temperatura corporea tende a scendere dopo un bagno, il che può indurre un sonno migliore. C’ è una base scientifica in quello che affermiamo : alcuni ricercatori hanno analizzato gli effetti del “riscaldamento passivo del corpo a base d’acqua” su diversi indicatori della qualità del sonno.

Il primo indicatore è il SOL, ossia “latenza di insorgenza del sonno” poi abbiamo altri parametri quali il risveglio dopo l’inizio del sonno, duranta complessiva del sonno, efficienza o qualità del sonno, sonno a onde lente e qualità soggettiva del sonno.

Un SOL più lungo, ovvero il tempo che ci vuole per addormentarsi, è una misura standard della soddisfazione del sonno. L’efficienza del riposo notturno è anche un modo convenzionale di misurare il sonno che divide il tempo in cui una persona dorme per il tempo totale trascorso a letto meno il SOL.

Quando fare un bagno caldo

I risultati dell’analisi hanno rivelato che il momento migliore per fare la doccia o il bagno è 1-2 ore prima di andare a letto. La durata della doccia o del bagno non deve essere superiore a 10 minuti affinché una persona possa trarne beneficio.

Questo raffredda il corpo migliorando la circolazione sanguigna dal centro del corpo alla sua periferia, cioè alle mani e ai piedi.

Immergersi nella vasca da bagno oppure farsi una doccia in queste circostanze aiuta a migliorare il ritmo circadiano della temperatura, in questo modo è piu facile addormentarsi in tempi ragionevoli ed allo stesso tempo migliorare la qualità complessiva del sonno, spiegano gli autori dello studio.

Piccolo inciso: nel caso ti potesse interessare abbiamo anche un articolo su come rendere il bagno più accogliente.

Il sonno è importante, lo sappiamo tutto, ma quanto bisogna dormire? La giusta quantità di sonno può variare da persona a persona, ma i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie raccomandano che gli adulti ricevano almeno 7 ore ogni notte. Stimano inoltre che 1 adulto su 3 non dorme abbastanza.

Interruzioni occasionali del sonno possono essere fastidiose, mentre una continua mancanza di qualità del sonno può influenzare le prestazioni di una persona al lavoro o a scuola, la sua capacità di funzionare giorno per giorno, la sua qualità di vita e la sua salute.

Conseguenze di una cattiva qualità del sonno

Una persona che dorme di scarsa qualità può sperimentare una serie di sintomi, compreso:

  • fatica
  • irritabilità
  • cambiamenti di umore
  • difficoltà a concentrarsi e ricordare
  • un ridotto desiderio sessuale

La privazione del sonno può avere importanti ripercussioni sulla salute tra cui:

  • Il sistema immunitario : la privazione del sonno può rendere una persona più incline alle infezioni, che possono richiedere più tempo per risolversi, e problemi respiratori
  • Peso : il sonno può influenzare gli ormoni che controllano la sensazione di fame e pienezza. Può anche innescare il rilascio di insulina. I cambiamenti nel sonno possono causare un aumento dell’accumulo di grasso, cambiamenti nel peso corporeo e un rischio più elevato di diabete di tipo 2.
  • Il sistema cardiovascolare : il sonno aiuta i vasi cardiaci a guarire e ricostruire e influenza i processi che mantengono la pressione sanguigna, i livelli di zucchero e il controllo dell’infiammazione. La mancanza del sonno costituisce in molti casi un fattore di rischio aggiuntivo per le malattie cardiovascolari.
  • Livelli ormonali : un sonno di cattiva qualità influisce negativamente sulle secrezioni ormonali, comprese quelle che influiscono su crescita e testosterone. Inoltre, induce il corpo a rilasciare ulteriori ormoni dello stress , come la noradrenalina e il cortisolo.
  • Il cervello : la privazione del sonno colpisce la corteccia prefrontale, che gestisce il ragionamento, e l’amigdala, che si occupa delle emozioni. Una persona che dorme poco e male può addirittura arrivare ad avere problemi di memoria e questo, tra le altre cose può avere ripercussioni sulle capacità di apprendimento.
  • Fertilità : lo scarso sonno può influenzare la produzione di ormoni che aumentano la fertilità.