Come usare l’acido glicolico e a cosa serve? Quali sono i benefici?

L’acido glicolico permette di rinnovare la cute in modo da renderla più compatta e luminosa. Inserendolo nella nostra skincare potremo esfoliare la nostra pelle con effetto peeling e prepararla per tutti i tipi di trattamenti successivi. È un acido utile a tutte le età, sia per pelli giovani che mature.

L’acido glicolico permette di rendere la pelle più liscia e luminosa, esfoliata, eliminando cicatrici dovute a brufoli acne e rughe. Inoltre cura le imperfezioni.

Grazie al suo potere esfoliante o permette anche di eliminare le cicatrici dovute alla gravidanza!

Cos’è l’acido glicolico, cosa contiene e cosa genera

L’acido glicolico è un acido chiamato così perché presente in grandi quantità nella frutta ed è proprio chiamato “acido della frutta”. Insieme a lui, fa parte anche l’acido mandelico. Fa parte della categoria degli alfa-idrossiacidi (AHA) e lo assumiamo quotidianamente (se seguiamo una dieta sana!) con mele, agrumi, latte, canna da zucchero e barbabietole, agrumi. È facilmente prodotto in laboratorio.

Possiamo comprare nei negozi diversi tipi di cosmetico basato sull’acido glicolico e ognuno ha una percentuale differente di molecole: più è bassa e più è idratante, mentre concentrazioni al 5% e superiori permettono di esfoliare la pelle senza generare danni. Concentrazioni di acido maggiore nei cosmetici sono ad  uso medico e professionale nel settore beauty. Nel corso della nostra vita la pelle, che è lo strato più esposto e superficiale, viene messa sotto stress dal sole, smog, sudore, movimento, raggi uv e altri problemi. In questo modo la pelle si rovina e genera cicatrici, rughe, macchie. Con il suo aiuto la pelle sarà in grado di contrastare meglio sia le cicatrici causate dai brufoli che possibile macchie da essi lasciate o dal sole e infine, è anche in grado di combattere le rughe rimpolpando, rassodando e levigando la parte colpita.

Le cellule morte infatti vengono eliminate e si riesce così ad appiattire la pelle, eliminando ‘effetto di pelle spenta e scura, donando dunque più luce e visibilità giovanile. Questo è possibile grazie all’uso di acidi glicolici al 5%, soluzione ottimale per un uso domestico.

Per capire se il cosmetico che andremo a usare è ottimale, bisogna controllare l’etichetta e quindi l’inci. Se riporta Glycolic Acid ai primi posti allora sono trattamenti da effettuare su pelle asciutta e pulita. 

Usare l’acido glicolico in maniera sicura

Per essere sicuri, essendo un trattamento invasivo, il consiglio è sempre quello di effettuare un patch-test ossia applicare una piccolissima quantità sulle zone interessate cioè brufoli, cicatrici dovute all’acne, macchie e rughe sul viso e tramite leggeri massaggi si fa assorbire dalla cute in pochi secondi. Saranno sufficienti due o tre trattamenti al mese per notare risultati importanti.

Come già anticipato se presentiamo problemi più gravi e profondi allora bisognerà concentrare almeno 2-3 sedute al mese. È consigliato anche parlare con il proprio medico e estetiste qualificate per capirne di più.

Essendo un cosmetico invasivo, è utile e consigliato usarlo di sera proprio per dare alla pelle la possibilità di riposarsi una notte intera prima di esporla al sole e alle intemperie. Un altro consiglio è quello di proteggere la pelle con creme lenitive, idratanti e protettive con valori di almeno 30. Per trattamenti più invasivi o se vediamo che la nostra pelle è ancora infiammata, è utile rimanere in casa per almeno 24/48h.

Proprio per evitare questo genere di “problematiche di percorso”, se usiamo l’acido glicolico a livello domestico, ad esempio con soluzione al 5%, si potrà provare un leggero dolore/pizzicore sulla parte interessata. In questo caso è consigliabile utilizzare sieri o creme idratanti e lenitive dopo aver risciacquato con acqua tiepida.

Acido glicolico per viso e corpo

L’acido glicolico non è utile solo sul viso ma anche su tutto il corpo, ovviamente evitando zone sensibili come ascelle, collo, genitali, interno coscia etc… Con il suo aiuto si può:

  • Ridurre l’insorgere di brufoli e pustole sia appena nati che maturi
  • Diminuire l’acne in tutte le sue forme e le cicatrici nate da esso
  • Combattere e normalizzare l’eccessiva produzione di sebo
  • Fermare il tempo appiattendo e riempiendo rughe e cicatrici dovute ad esse
  • Schiarire fino a eliminare le macchie sul viso
  • Eliminare le cicatrici dovute alla gravidanza

Controindicazioni acido glicolico

Essendo un acido molto aggressivo, bisogna usarlo non più di 2-4 volte al mese e solo dopo averlo provato più volte tramite patch test a distanza di 15 giorni. Nel caso dovessi eccedere con l’uso ti consigliamo di rivolgerti subito ad un medico.

Acido glicolico fai da te

Essendo l’acido glicolico molto forte, il nostro consiglio è quello di evitare di crearlo in casa in qualsiasi modo e maniera, e ovviamente applicarlo senza esperienza. Rischiamo infatti di rovinare la cute e i capillari, generando inestetismi invece di risolverli. L’effetto peeling infatti potrebbe essere molto invasivo.

Quale acido glicolico comprare?

I prodotti a base di questa sostanza sono piuttosto comuni da reperire, tuttavia il nostro consiglio è quello di utilizzare solo prodotti professionali con base al 5% e vi consigliamo l’acido glicolico sicuro da applicare in casa.

Nota Bene

Ti ricordiamo che pur essendo un trattamento considerato “di bellezza” implica l’uso di una sostanza chimica direttamente sulla pelle. Ti raccomandiamo pertanto di ascoltare il parere di un medico e di procedere con cautela. Quanto detto in questo articolo ha solo scopo divulgativo.

Articolo in collaborazione con Beautiq Line Cosmetici