Come arredare il proprio giardino con oggetti da esterno

Spesso chi possiede un giardino sia di piccole che di grandi dimensioni sente la necessità di completarlo con l’inserimento di oggetti di arredo con il fine di renderlo più accogliente.

Conciliare però l’esigenza estetica e funzionale spesso non è semplice: i prodotti che si selezionano per gli ambienti esterni, infatti, oltre che risultare gradevoli alla vista devono anche essere composti da materiali che siano in grado di resistere al clima esterno. Per questo motivo devono essere costruiti in una maniera tale da non intaccarsi con le rigide temperature invernali, quelle calde estive, con l’umidità e anche le grandi escursioni termiche delle stagioni intermedie.

Proprio per tali ragioni compiere una scelta non è semplice. Vediamo insieme come procedere per ottenere un risultato il più soddisfacente possibile.

Lo stile

Il primo aspetto su cui ci si deve soffermare è il tipo di stile che si vuole conferire al giardino. Per compiere questo passo è necessario un lungo ragionamento perché in base poi all’esito finale si possono raggiungere risultati molto diversi tra loro.

C’è chi decide di trasformare i propri spazi esterni in prati inglesi perfetti per il tè delle cinque: in questo caso l’acquisto si indirizzerà verso oggetti per lo più di ferro battuto chiari e ricchi di decori.

Altri, invece, prediligono maggiormente un’atmosfera da “giardino segreto“: in questo caso si si possono comprare oggetti poco lavorati che si presentano quasi del tutti nella loro forma naturale; si possono inoltre aggiungere a grandi piante con grandi chiome piccole lucine dai toni caldi; sono consigliati anche oggetti come scaccia spiriti molto semplici nelle forme e di dimensioni non eccessive.

Coloro che invece prediligono avere uno spazio esterno adatto a cene importanti e feste esclusive possono optare per tavoli molto semplici nelle forme, meglio squadrate piuttosto che tondeggianti, con colori neutri, sia chiari che scuri.

Come si è potuto intuire, decidere quale deve essere l’aspetto finale del proprio giardino è i primo passo per comprendere quali oggetti selezionare.

I materiali

Una grande selezione da fare al momento dell’acquisto è quella dei materiali di cui i mobili da arredo esterni sono composti.

Rispetto agli interni in cui le condizioni ambientali sono più omogenee nel tempo, gli spazi esterni sono soggetti a importanti variazioni climatiche: durante le inverno le temperature scendono di molto per poi salire vertiginosamente durante il periodo estivo.

Ecco perché avere dei prodotti creati apposta per gli ambienti outdoor diventa un’esigenza: solo così si potrà evitare che nell’arco di poco tempo si debbano sostituire perché danneggiati.

Ovviamente comprando oggetti che sono stati tratti con particolari prodotti, il prezzo tenderà ad aumentare: questo però non deve scoraggiare nessuno perché alla fine risulterà un investimento in quanto non sarà necessaria una sostituzione periodica.

L’utilizzo

Nel momento dell’acquisto bisogna anche ragionare a fondo su che tipo di utilizzo si intende fare degli spazi esterni: questa operazione consente, infatti, di selezionare le categorie di prodotti su cui concentrarsi e anche di comprendere su quali caratteristiche di prodotti concentrare le attenzioni e le forze economiche.

Infatti, se si desidera arredare gli spazi esterni solo per la stagione estiva, bisogna appurare che siano in grado di resistere al sole, in particolare le vernici; bisogna anche considerare che siano in grado di adattarsi ad ambienti più secchi o più umidi in modo che siano al massimo del loro aspetto sia nelle giornate più calde e torride che in quelle più afose.

Se invece l’arredamento deve essere permanente allora la lista delle proprietà che deve possedere si allunga: deve resistere a pioggia, freddo, caldo umidità.

Quando si opta per un arredamento stagionale bisogna considerare anche che i mobili devono essere smontabili in modo tale che al termine del periodo estivo possano essere chiusi e accantonati, pronti per essere riutilizzati la stagione seguente.

Come alternativa si può cercare di trovare oggetti di arredo outdoor che poi possano essere riutilizzati per arredare altri ambienti della casa: perseguire questa scelta sotto alcuni aspetti potrebbe risultare limitativa e difficili perché conciliare le esigenze estetiche di due ambienti, seppur in armonia, diversi talvolta diventa complicato.

Allo stesso tempo se non si possiedono spazi per la giacenza potrebbe risultare poco vincente la scelta dei mobili smontabili.

I bambini

Quando si acquistano prodotti per il giardino bisogna considerare anche la presenza di bambini.

In caso positivo si deve decidere se si desidera dedicare a loro un’ala dello spazio esterno. Proseguire per questa strada non significa necessariamente rinunciare allo stile e all’armonia degli ambienti esterni.

Al giorno d’oggi, infatti, esistono in commercio moltissime tipologie di giochi, dagli stili più diversi tra loro. Se lo si desidera, poi, si possono addirittura commissionare su misura selezionando i diversi materiali.

Un’opzione molto interessante potrebbe essere un triangolo di Pikler

Per scegliere come arredare il proprio spazio esterno basta affidarsi al proprio gusto personale essendo però anche consapevoli delle esigenze a cui bisogna far fronte.