Chiave spezzata nella serratura: i metodi per estrarla

Purtroppo può capitare che una chiave si spezzi all’interno della serratura. L’importante è non farsi prendere dal panico e provare a risolvere la situazione in maniera calma e tranquilla. Certo, la soluzione migliore sarebbe chiamare direttamente un fabbro, tuttavia il fai da te non è impossibile da realizzare.

Ti occorrerà soltanto un po’ di pazienza e una buona dose di manualità. Vediamo quindi insieme quali sono i metodi migliori per estrarre una chiave spezzata nella serratura.

Rimedi pratici per estrarre la chiave senza ricorrere al fabbro

Solitamente, quando una chiave si rompe all’interno della serratura, potrai notare una parte che sporge. In questo caso puoi ritenerti abbastanza fortunato: aggrapparti al pezzettino rimasto fuori e tentare di estrarlo è possibile. Per prima cosa, munisciti di olio (di qualunque tipo, basta anche del semplice olio d’oliva che trovi in cucina) e cerca di introdurlo nella serratura. Se non ne hai, corri a comprarlo!

Sembrerà strano ma, così facendo, riuscire ad estrarre il pezzo di chiave ti sarà più semplice (avvalendoti di pinze o pinzette). Non solo: di strumenti utili allo scopo, che ti consentiranno di evitare di ricorrere all’intervento del fabbro, ce ne sono diversi. Vediamoli insieme, grazie alle indicazioni di un servizio professionale come quello di fabbromilanoeprovincia.it.

Abbiamo già avuto modo di parlare di pinze o di pinzette (saranno ottime anche quelle da toilette): con delicatezza e attenzione, esse ti consentiranno di acchiappare la chiave e di farla uscire dalla serratura.

Meglio se le pinzette sono appuntite, anche se dovrai comunque cercare di non spingere il tutto all’interno, ottenendo così l’effetto contrario a quello desiderato. Il grimaldello è un altro strumento particolarmente utile in casi del genere.

Trattasi di un ferro dotato di uncino o, per meglio dire, di un’estremità capace di insinuarsi nel cilindro e di estrarre la chiave. Ricordati che, soprattutto in questo caso, è opportuno ungere e lubrificare bene la serratura prima di provare ad usarlo (oltre all’olio, una valida alternativa può essere la vasellina o il cosiddetto WD-40).

Se non possiedi un grimaldello, allora potresti provare ad utilizzare una vite da legno. Un metodo che richiede molta manualità perché, proprio come nel caso dello strumento sopracitato, la vite dovrà essere inserita negli spiragli della serratura.

Dopo di che proverai a tirar fuori la chiave avvalendoti di pinze. In alternativa, anche un coltello da cucina, particolarmente sottile e appuntito, ti consentirà di raggiungere il risultato sperato. Rammenta soltanto di non forzare la mano e di provare ad essere il più delicato possibile.

Da ultimo, sebbene si tratti di un sistema decisamente più arduo da mettere in atto: l’estrazione tramite l’uso della colla. Essa va sparata dentro il cilindro e, una volta rappresa, dovrai essere abile nel tirare il tutto.

Chiave spezzata in un cilindro europeo: come fare per estrarla

Differente è il caso della chiave rotta dentro un cosiddetto cilindro europeo, dato che la situazione potrebbe farsi ben più complessa. In una circostanza di questo tipo, infatti, dovrai munirti di una pinza a beccuccio, di un martello e del duplicato della chiave.

Fai entrare la copia della chiave dalla parte opposta della serratura: non si inserirà facilmente, dato che risulterà ostacolata dal pezzo rotto. Quindi prendi il martello e comincia a colpire la chiave intatta, senza esagerare o rischiare di danneggiarla.

A questo punto dovresti vedere la chiave spezzata sporgere dall’altra parte: estraila avvalendoti della pinza.

Articolo in collaborazione con fabbro-milano-e-provincia[punto]it