Come creare un server Web Linux casalingo

Hai un vecchio computer che occupa spazio? Vuoi usarlo per ospitare un sito web? Ecco come configurare un vecchio PC come server casalingo. Per creare un server Web Linux casalingo avrai bisogno del giusto hardware e di un sistema operativo. Inoltre, è necessario installare il software del server Web e configurare un mezzo per accedere al server da Internet. Possiamo suddividerlo in quattro semplici passaggi che puoi seguire per creare il tuo server web Linux.

  • Trova un computer vecchio che non ti serve piu’
  • Installa un sistema operativo Linux (gratuito)
  • Configurare il software del server web dell’applicazione (Apache, PHP, MySQL)
  • Raggiungi il server da Internet

Sistema operativo raccomandato

Prima di scegliere un computer da utilizzare come server web, dovrai conoscere i requisiti minimi del sistema operativo. Sebbene Ubuntu sia popolare, non è abbastanza leggero. Lubuntu 19.04 è un’opzione più “leggera”, costruita sullo stesso codice. Lubuntu 19.04 ha un requisito minimo di:

  • Processore dual core da almeno 512 MHz (ma consigliamo da almeno un 1 GHz, e da 2 GHz per Ubuntu)
  • Memoria di sistema da 4 GB
  • 25 GB di spazio libero sul disco rigido
  • Scelta tra versioni a 32 bit (per PC meno recenti) e 64 bit

Vale la pena notare che è possibile installare un server Web Linux su un Raspberry Pi . Questo piccolo computer costa meno di 30 euro ed è un’opzione intelligente se hai problemi con il vecchio hardware. Inoltre, non limitarti ai vecchi PC Windows. I Mac e MacBook Apple dell’era pre-2006 con processori PowerPC possono far girare Linux in modo ottimale. Lubuntu supporta un’ampia varietà di schede video, hd e altro hardware.

Per verificare se la distribuzione funzionerà sull’hardware scelto, esegui il Live CD. Se prevedi di far funzionare il server 24 ore su 24, 7 giorni su 7, assicurati che si trovi in ​​un’area ben ventilata. Soprattutto in estate, è buona prassi posizionarlo in una stanza con l’aria condizionata attiva. Sebbene siano disponibili alternative, la maggior parte dei siti Web viene eseguita su una combinazione di Apache, MySQL e PHP (nota come LAMP).

Installare un server web linux casalingo

Potrai installare tutto tramite il Software Center. Avvialo tramite Sistema > Amministrazione > Gestore pacchetti Synaptic . Qui è dove installiamo il software di cui abbiamo bisogno. Dovrai cercare ed installare, una volta compiuti i prerequisiti, i seguenti pacchetti: apache2 , php5 , php5-mysql e mysql-server . Applicare le modifiche per installare i pacchetti. I pacchetti verranno scaricati e installati in poco tempo. Il programma di installazione ti chiederà la password “root” di MySQL. Non è necessario riavviare. Puoi testare l’installazione aprendo il browser Firefox sul tuo server e andando all’URL http://127.0.0.1/. In alternativa, inserisci http://localhost/.

Il server ora funziona , ma deve essere visibile su Internet. Prima di tutto, recupera l’Ip del server e impostalo su qualcosa a cui potrai riferirti più tardi. Troverai l’indirizzo IP corrente — assegnato dal tuo router — nella casella Informazioni di rete. Lo puoi recuperare cliccando sulla connessione di rete e selezionando informazioni sulla connessione.

Apparirà una finestra con il tuo attuale indirizzo IP, scheda di rete, indirizzo di trasmissione, gateway e server DNS. Prendere nota dell’indirizzo IP. Quindi, modifica le informazioni di connessione per darti un indirizzo IP statico sulla tua rete locale. Fai di nuovo clic con il tasto destro, ma questa volta vai su Modifica connessioni . Selezionare il nome dell’adattatore appropriato (ad es. eth1) e modificare tali impostazioni.

Selezionare la scheda IPv4 e passare su “Manuale” . Fare clic su Aggiungi, quindi inserire le informazioni dalle impostazioni di connessione. Si noti, tuttavia, che l’indirizzo IP dovrà essere inserito in modo diverso. Conserva i primi tre ottetti (i numeri tra i punti) ma cambia l’ultimo in un numero alto inferiore a 254. E’ molto importante che l’IP che si assegna manualmente non sia già utilizzato in rete, nel dubbio usane uno che inizia per 250. Questo sarà il tuo indirizzo IP statico locale.

Potrebbe interessarti anche: cos’è un router?


Articolo in collaborazione con Robotics Portal